Alternative a Microsoft Visio: creare diagrammi e organigrammi gratuitamente

Puntualmente all’inizio del nuovo millennio, Microsoft ha comprato l’azienda Visio insieme all’omonimo software per circa 1,3 miliardi di dollari. L’azienda ha adattato il programma per diagrammi ed organigrammi alle proprie esigenze, rilasciandolo da quel momento come parte del pacchetto Office con il nome di Microsoft Visio. Da allora compaiono regolarmente nuove versioni del tool e inoltre Visio non è solo disponibile nelle due edizioni “Standard” e “Professional”, ma è inclusa anche una versione a pagamento per Office 365.

Ma uno sguardo alle funzionalità e ai costi del programma svela presto che l’applicazione è pensata prima di tutto per un uso professionale nelle grandi aziende, cosa che verosimilmente spiega il motivo principale della poca diffusione, rispetto agli altri programmi della suite Office. Se il budget a disposizione è insufficiente per l’acquisto del costoso software Microsoft o se il programma è semplicemente troppo complesso per l’uso che se ne vuole fare, sarebbe meglio optare per soluzioni più convenienti o gratuite. In questo articolo vi presentiamo le diverse alternative gratuite a Microsoft Visio e le mettiamo a confronto.

Dia

Dia è un software per realizzare diagrammi di flusso, creato dagli sviluppatori del progetto GNOME, che è conosciuto prima di tutto grazie all’omonimo ambiente desktop per Linux, GNOME. L’alternativa a Microsoft Visio si basa sul toolkit di GIMP (GTK+), scritto in C, che è uno dei componenti liberi della libreria e offre diversi elementi di controllo per la gestione dell’interfaccia utente grafica. Come è tipico per le applicazioni del progetto GNOME, Dia è disponibile con licenza GNU General Public e quindi è utilizzabile gratuitamente.

La maggior parte delle distribuzioni Linux comprende i file di installazione per il programma nel gestore di pacchetti o ci sono anche quelli appartenenti al pacchetto software di GNOME. In aggiunta esistono versioni per i sistemi macOS e Windows, che si trovano nel download center del sito ufficiale.

Dia offre una serie di oggetti generici, come poligoni e linee, con cui si possono creare diagrammi e altri tipi di tabelle per diversi settori. Così ad esempio gli amministratori possono creare un diagramma riepilogativo della rete aziendale, gli ingegneri edili possono abbozzare sistemi statici, mentre gli esperti di database possono visualizzare modelli E-R (Entity Relationship Model, chiamato in italiano modello entità-associazione). Se avete bisogno di oggetti specifici per la realizzazione del vostro diagramma, ne trovate altri nel motore di ricerca online per le forme.

Per gestire il processo di lavoro nel modo più facile possibile, questa alternativa a Microsoft Visio offre innumerevoli opzioni e tasti di scelta rapida con cui si possono selezionare, deselezionare, copiare, eliminare o duplicare oggetti singolarmente o tutti insieme. Per questo lavorate su una superficie di disegno chiara, che grazie al sistema di coordinate consente il posizionamento preciso dei singoli elementi.

Il formato standard del software di disegno è il formato XML di Dia (.dia), ma vengono supportati moltissimi altri formati per esportare i diagrammi. Tra questi rientrano:

  •  .eps (Encapsulated Postscript)
  • .dxf (il formato Drawing Interchange per Autocad)
  • .png (Portable Network Graphics)
  • .pdf (il formato Portable Document tramite la libreria di Cairo)
  • .svg (Scalable Vector Graphics)
  • .vdx (formato XML di Visio)

Inoltre si possono importare i grafici e le immagini nei diversi formati, come .bmp, gif, .jpg o .svg, oltre che integrare diagrammi e altri tipi di tabelle.

Vantaggi Svantaggi
Multipiattaforma Manca una guida o spiegazioni delle funzioni
Diversi formati per l’importazione e l‘esportazione Interfaccia utente datata
Supporta macro di Python (a patto che sia installato il giusto plug-in)  

yEd Graph Editor

yEd Graph, dell’azienda tedesca di software yWorks, rientra senz’altro tra le migliori alternative gratuite a Microsoft Visio presenti sul mercato. Il software è scritto in Java e si basa su diversi componenti open source come il toolkit di Batik SVG e XML Beans di Apache o diverse librerie come dom4j e TwelveMonkeys (entrambe rilasciate con licenza BSD). Perciò, non essendo dotate di una licenza libera, il codice sorgente non può essere modificato.

yWorks ha un editor multipiattaforma, disponibile per Windows, macOS, Linux e gli ambienti di runtime Java e che può essere utilizzato gratuitamente. Oltre alle versioni desktop, che si trovano nell’area download della pagina ufficiale dello sviluppatore [Area download di yWorks: tutte le versioni yEd per Windows, macOS e le altre] (https://www.yworks.com/downloads#yEd), esiste anche una variante online [yEd Live: versione online per il browser] (https://www.yworks.com/yed-live/), esclusivamente in inglese, che comprende anche “pro features” a pagamento.

yEd mette a disposizione innumerevoli elementi per la creazione di diagrammi versatili. Oltre ad un grande numero di forme geometriche e diversi tipi di cornici, c’è anche una selezione di simboli UML (Unified Modeling Language) per diagrammi delle classi e degli oggetti specifici per il software, simboli BPMN (Business Process Model and Notation) per la rappresentazione di processi lavorativi e alcuni elementi per diagrammi di flusso.

Questa alternativa a Visio vi aiuta, tramite diverse funzioni, ad ordinare i componenti utilizzati nel vostro diagramma secondo le vostre esigenze e a dar loro un titolo. Così ci sono da una parte algoritmi automatici per il layout, linee guida e collegamenti ortogonali, che trasformano il posizionamento di tutti gli elementi in un gioco da ragazzi, mentre dall’altra il programma ordina automaticamente i titoli e si preoccupa della loro leggibilità. Le altre funzioni che contraddistinguono l’editor di yWorks sono:

  • mezzi efficienti per la ricerca e l’evidenziazione;
  • funzione annulla e ripristina;
  • la possibilità di elaborare più diagrammi contemporaneamente;
  • l’interfaccia utente è adattabile in maniera versatile;
  • diverse opzioni di visualizzazione (ad esempio tramite zoom o rotellina del mouse);
  • la generazione automatica del layout per una grande quantità di dati complessi;
  • l’importazione di diversi tipi di dati, come tabelle Excel (.xls), il formato GEDCOM, file XML e GML;
  • tasti di scelta rapida per le funzioni più importanti;
  • differenti finestre di anteprima (panoramica generale, proprietà degli oggetti, struttura degli oggetti).

yEd Graph Editor offre di default sei formati per la memorizzazione tra cui scegliere: il formato principale .graphml e la variante compressa .graphmlz, il formato binario .ygf, .gml (Graph Modeling Language) e .xgml (.gml con sintassi basata su XML), oltre che .tgf, il formato “Trivial Graph”. In aggiunta, ci sono diversi formati di output come .html, .pdf, .jpg, .png o .gif, in cui potete esportare i vostri diagrammi con questa alternativa gratuita a Microsoft Visio.

Vantaggi Svantaggi
Multipiattaforma Uso complesso
Funzione di importazione per una grande quantità di dati complessi con elaborazione automatica inclusa  
Disponibile una variante per il desktop e una online  
Ottima rappresentazione della gerarchia dei singoli oggetti  

Diagram Designer

L’alternativa a Microsoft Visio, Diagram Designer, è stata rilasciata nel 2003 da due sviluppatori, Michael Vinther e Mattes Dolak, con la licenza GNU General Public su sourgeforce.net. Vinther è nel frattempo rimasto il solo responsabile per l’aggiornamento del software, con la sua azienda Meesoft, che non è più disponibile con licenza libera, ma è comunque utilizzabile liberamente. Il codice sorgente dell’ultima versione open source di questo software è ancora disponibile nel repository di sourceforge. La versione attuale e gli altri pacchetti lingua sono disponibili su FossHub, dove si registrano già migliaia di download di Diagram Designer.

Anche se l’interfaccia utente non può competere sul piano estetico con il suo modello di riferimento a pagamento, Visio, il freeware si dimostra nell’ambito della creazione di diagrammi come una soluzione efficiente in alternativa al programma di Microsoft. In particolare convince l’ampia scelta di diagrammi di flusso ed elementi UML, oltre che dei simboli tecnici.

I template per gli oggetti disponibili sono perciò ampiamente adattabili e collegabili grazie a frecce e linee. In più esistono alcuni pacchetti con modelli di oggetti già pronti, che sono stati creati dalla community e che si trovano sul sito ufficiale. Con il programma create diagrammi di flusso efficaci, rappresentate processi lavorativi e di sviluppo schematicamente o visualizzate le vostre idee di design. Le funzioni più importanti del programma sono:

  • il controllo ortografico;
  • il tracciatore di funzioni;
  • le opzioni semplici di ombreggiatura;
  • l’elaborazione di più oggetti contemporaneamente.

Con Diagram Designer potete anche integrare grafici esterni e immagini, per valorizzare il vostro diagramma. Tra le altre questa alternativa a Microsoft Visio supporta i formati bmp, .jpg, .png, . gif e .pcx (Picture Exchange). Il formato di memorizzazione standard per i progetti Diagram Designer, cioè .ddd, è invece meno diffuso. Ma potete anche esportare il vostro diagramma come file immagine (.jpg, .gif, .png, .bmp, .mng, .pcx), come icona(.ico), cursore (.cur) o metafile (.emf, .wmf).  

Vantaggi Svantaggi
Disponibili diversi template per gli oggetti da scaricare Disponibile solo per Windows
Controllo ortografico Pochi formati per l’importazione e l’esportazione
Tracciatore di funzioni Nessun sistema di coordinate o raster

Apache OpenOffice Draw

Con il programma di disegno Draw, il pacchetto libero per l’ufficio comprende oltre ad Apache OpenOffice (prima OpenOffice.org), alle applicazioni per l’elaborazione di testi, per la creazione di tabelle o per presentazioni di qualità, anche una buona e interessante alternativa a Microsoft Visio. A partire dal 2012, il pacchetto software è stato sviluppato dalla Apache Software Foundation, perciò per le uscite attuali dei singoli componenti vale nel frattempo la Apache License Version 2.0 (ALv2).

Draw è scritto come tutti i programmi della suite Office in C++ ed è utilizzabile su tutte le piattaforme. In aggiunta alle versioni ufficiali per Windows, macOS e Linux, esistono diverse implementazioni offerte da terzi per le altre piattaforme come Android. Una panoramica di tutti i file di installazione disponibili (suite completa) la trovate nel download center sul sito ufficiale [openoffice.org: tutti i pacchetti di installazione per OpenOffice a confronto] (https://www.openoffice.org/download/index.html).

Sebbene Draw sia gratuito, l’alternativa a Microsoft Visio dimostra una grande varietà di funzioni: così l’applicazione serve essenzialmente a creare grafiche vettoriali dalla selezione presente di elementi geometrici. Si può però utilizzare anche per modificare grafiche pixel o generare organigrammi complessi e diagrammi di flusso. Con l’aiuto di linee speciali rappresentate la relazione tra i diversi oggetti, i cosiddetti connettori, e i punti di collegamento. Visto che Draw è un componente fisso del pacchetto per l’ufficio, con il programma aggiungete facilmente tabelle, diagrammi e formule che avete creato con gli altri componenti come Calc o Math; implementate anche senza difficoltà gli elementi di Draw nei documenti OpenOffice di altro tipo. Alcune delle features più importanti di OpenOffice Draw sono le seguenti:

  • una gestione dei livelli per la rappresentazione di gerarchie e parti di organigrammi;
  • un sistema magnetico a griglia e lineare che consente il posizionamento preciso dei singoli elementi;
  • una barra dei simboli regolabile, attivabile e disattivabile;
  • diverse forme geometriche (forme standard, simboli, frecce, strumenti per diagrammi di flusso, leggende, stelle e banner);
  • un rendering di oggetti tridimensionali per il disegno secondo il metodo flat, phong o Gouraud;
  • la curva di Bézier cubica.

Di default salvate i vostri lavori su Apache OpenOffice Draw come grafico di OpenDocument (.odg), alternativamente si può scegliere anche tra i formati di OpenOffice.org, .sxd e .std come anche .otg. In più potete esportare il vostro progetto in tanti modi diversi: qui l’alternativa a Microsoft Visio supporta l’esportazione come documento HTML, file PDF o applicazione Flash. Inoltre è possibile trasformare il diagramma generato in un’immagine (.bmp, .svg, .gif, .jpg e altri formati), così come importare grafici e immagini in formati diversi e incorporare i propri progetti.

Vantaggi Svantaggi
Multipiattaforma Sviluppo negli ultimi anni piuttosto lento (separazione con LibreOffice)
Ampia scelta di formati per l’importazione e l’esportazione  
Integrazione nella suite Office  
Buona scelta di elementi per diagrammi regolabili  

Google Disegni

Della suite per il lavoro basata sul web, che Google offre gratuitamente, non fanno solo parte i conosciuti servizi Google Docs (applicazione per l’elaborazione generale dei testi), Google Fogli (tabelle generali), Google Calendar e il servizio e-mail Gmail, ma anche il software per i diagrammi Google Disegni. Chi si logga con un account italiano, troverà il servizio per la creazione di diagrammi e grafici tra le funzionalità di Google Fogli.

Questa alternativa a Microsoft Visio, che il leader del settore mette a disposizione tramite il classico front end, salva il progetto (come anche i documenti di testo, le tabelle e le voci inserite sul calendario) automaticamente su Google Drive e richiede quindi una connessione ad Internet e un browser. Sui dispositivi mobili su cui sono installati i sistemi operativi Android e iOS, l’accesso avviene tramite un’app specifica di Google Drive, che potete scaricare nel Google Play Store o nell’Apple Store. Per il browser dell’azienda, Chrome, esiste anche un plug-in che vi consente di lavorare offline con il tool.  

Google Disegni vi offre moltissime forme, frecce e simboli, oltre che alcuni connettori dritti, curvi e con angoli, con cui si possono realizzare i più diversi progetti. In aggiunta si trovano quattro tipi diversi di diagrammi, già pronti, cioè a barra, a colonna, a torta e a linea, che si possono aggiungere con un semplice click e che si ricollegano alle tabelle già create con Google Fogli. Anche le tabelle sono incorporabili velocemente e facilmente nei vostri diagrammi di flusso: tramite la funzione drag&drop stabilite il numero di colonne e righe, prima che spostiate la tabella nella posizione desiderata, confermando con un click del mouse. Inoltre questa alternativa web a Visio offre le seguenti funzioni:

  • controllo ortografico comprensivo di un proprio vocabolario;
  • funzione di ricerca integrata per i fatti e le immagini che si trovano su Google Drive e sul web;
  • innumerevoli combinazioni di tasti semplificate;
  • possibilità di aggiungere commenti;
  • possibilità di inserire nei campi testuali diversi caratteri speciali, simboli e icone;
  • possibilità di vedere i vari passaggi effettuati.

Potete presentare i vostri progetti di Google Disegni in modo facile, semplicemente inviando un link di invito personalizzato via e-mail o condividendolo sui social network. Così avete la possibilità di definire i permessi di accesso per tutti gli utenti, nel caso in cui vogliate condividere con altri il vostro lavoro e lavorare quindi insieme sui diagrammi. Potete però anche scaricare i lavori che avete creato con questa alternativa gratuita a Microsoft Visio, come file in formato .pdf, .jpg, .png e .svg. Se disponete già di diagrammi di flusso e di altri tipi di diagrammi in questi formati, potete caricarli su Google Drive e infine aprirli ed elaborarli su Google Disegni.

Vantaggi Svantaggi
Alto grado di usabilità Copia dei dati del progetto su Google Drive
Diversi simboli, forme e caratteri speciali Necessaria connessione ad Internet
Possibilità di collegare i diagrammi con Google Fogli Poche funzioni per l’esportazione e specifiche per le aziende

Draw.io

Una soluzione che si avvicina al software per i diagrammi di Google e che merita di essere nominata tra le migliori alternative a Microsoft Visio è Draw.io. L’applicazione web si basa sulla libreria libera di JavaScript, mxGraph, ed è stata per questo motivo prima di tutto rilasciata anche con il nome di “mxGraph online”, nel 2011.

Per la gestione e l’aggiornamento dell’applicazione web, disponibile con licenza Apache v2 e all’indirizzo che gli dà il nome draw.io, raggiungibile da PC, tablet o smartphone, è responsabile l’azienda JGraph. Il codice sorgente completo è visibile su GitHub. Visto che il software funziona completamente lato client, draw.io si può eseguire offline, in più c’è anche un’app per il desktop per Google Chrome.

Potete salvare i vostri progetti con Draw.io in diversi modi: su tutti i dispositivi si possono salvare i diagrammi creati tramite servizi cloud online, come Google Drive, OneDrive e Dropbox. Una quarta opzione, cioè la memorizzazione dei dati sul disco fisso locale, è invece possibile solo sui PC desktop. Per imparare in fretta ad utilizzare il software, questa alternativa a Microsoft Visio offre innumerevoli modelli di diagrammi, tra cui quelli provenienti dai seguenti ambiti:

  • Business
  • Grafica
  • Tecnologia
  • Diagrammi di flusso
  • Mappe concettuali
  • Mockup
  • Diagrammi di rete

Per la gestione dei vostri diagrammi, il programma vi offre un’ampia gamma di forme geometriche semplici fino ad oggetti specifici UML, modelli Entity-Relation o Business Process Model and Notation, che aggiungete con un click alla superficie di disegno. Grazie alla rete a griglia sottostante e all’attivazione di utili linee di collegamento, il posizionamento degli elementi sulla superficie di disegno avviene senza difficoltà. A garanzia di un alto grado di usabilità ci sono funzioni come comandi per i tasti di scelta rapida, una finestra di riepilogo per il progetto o la possibilità di creare più livelli.

Questa alternativa a Microsoft Visio vi offre di default la memorizzazione del vostro diagramma di flusso e degli altri diagrammi in formato .xml. Potete però decidere di optare per i formati .svg, .html e .png. In aggiunta è a disposizione il formato di esportazione .pdf e anche la pubblicazione nei social network avviene facilmente dall’applicazione.

Vantaggi Svantaggi
Possibilità di memorizzazione locale e modalità offline per PC desktop Gli utenti dei dispositivi mobili possono utilizzare il programma solo in presenza di connessione Internet e servizi online di archiviazione
Ottimi modelli preimpostati di diagrammi per diversi settori  
Possibile supporto commerciale per aziende  
Ampia scelta di simboli e icone (per Microsoft Azure, iOS, Android, Bootstrap e molte altre)  

Le 6 alternative a Microsoft Visio a confronto

  Dia yEd Graph Editor OpenOffice Draw Diagram Designer Google Disegni Draw.io
Licenza GNU GPL Proprietaria Apache v2 Proprietaria Proprietaria Apache v2
Linguaggio di programmazione C Java C++ Delphi Linguaggi web JavaScript
Piattaforma Windows, Linux, macOS Windows, Linux, macOS Windows, Linux, macOS Windows Windows, Linux, macOS Windows, Linux, macOS
Basato sul web No No* No No
Possibilità di memorizzazione in locale No
Formato standard .dia .graphml .odg .ddd - .xml

*Con yEd esiste però anche una versione del software per il web.

Open Source Tool