Content Marketing

Marketing non profit attraverso il social marketing

Anche le organizzazioni non profit fanno uso delle pubblicità per immettere con successo i propri prodotti sul mercato. Contrariamente alle organizzazioni orientate al profitto, il non profit non è interessato a grandi quantitativi di denaro, ma piuttosto al successo dei propri progetti sociali. Il marketing non profit è perciò traducibile con la pubblicità socialmente utile. Ciononostante anche...

Snackable content:

Lo snackable content ha ormai plasmato la user experience ed è diventata una vera e propria nell’online marketing. Il termine indica quei contenuti web fruibili in maniera facile e veloce. Tra questi rientrano post e tweet, immagini o meme, ma anche brevi video. Lo snackable content tiene conto della capacità di attenzione media dell’utente e punta il più delle volte al sensazionalismo o a...

Come funziona il Content Marketing

Informativa, creativa e ideata in base alle esigenze del cliente: è così che dovrebbe essere la pubblicità ideale. La realtà però non sempre è questa: molte persone si sentono aggredite dai metodi del marketing tradizionale e tendono per questo ad ignorare la pubblicità. La soluzione? Offrire all’utente informazioni e contenuti di qualità, con l’intenzione di farlo diventare poi un cliente, anche...

Native advertising: l’inserzione adatta al contesto

A differenza delle classiche inserzioni online, gli annunci nativi sono concepiti in modo da adattarsi al contesto e anche al target. Il native advertising avviene principalmente in ambito redazionale e le inserzioni dovrebbero integrarsi al meglio con il contenuto naturale. Anche se devono essere contrassegnati come pubblicità, non dovrebbero essere riconosciuti subito come tali. Infatti, il...

Come inserire video in un sito tramite HTML

HTML5 rende l’inserimento dei video nei siti web più facile che mai. La nuova versione del linguaggio di markup definisce un tag nativo <video> e l’API (application programming interface) corrispondente. In alternativa, i gestori di siti web possono incorporare video sul proprio sito attraverso piattaforme di video hosting come YouTube o Vimeo.

Blog di successo - Parte 3: trovare il pubblico adatto

I blog online sono tantissimi: grazie a piattaforme di blogging semplici e gratuite, oggi è facile diventare dei redattori. Nella nostra serie sui blog vi mostriamo come creare un blog professionale. Oltre a dedicarsi alle questioni prettamente tecniche e alla ricerca di un tema, è importante analizzare il proprio target, perché solo chi conosce il proprio pubblico, può adattare perfettamente i...

Shitstorm: cos’è e come evitarlo

Con shitstorm si indica, anche in Italia, un flusso di commenti negativi sui social network o nella sezione commenti di un sito web, nella quale la “folla” si scaglia apertamente contro singole persone, complessi o organizzazioni. Gli utenti usano i canali social media miratamente per fare pressione sulle aziende, intimorite da un eventuale effetto a cascata. Lo svolgersi di uno shitstorm è quindi...

CMS a confronto: i 5 migliori sistemi

  • CMS

Vastità delle funzioni, usabilità e aspetti tecnici: chi è alla ricerca di un CMS ideale per il proprio sito web, deve considerare numerosi fattori. Tra un piccolo blog e una grande pagina web aziendale risiedono mondi interi, nonostante dietro essi si nasconda il medesimo sistema. Il mercato di soluzioni open source all’interno del settore dei CMS è vasto; tra i più conosciuti vi sono WordPress,...

Panoramica sugli aggiornamenti più importanti di Google

In meno di vent’anni Google è diventato il leader incontrastato nel suo settore. Il grande motore di ricerca detta le regole su cosa viene trovato in rete e decide sul successo o il fallimento di un sito. Chi vuole ottenere un buon posizionamento nei risultati di ricerca deve attenersi alle linee guida di Google, che però vengono modificate e affinate regolarmente da modifiche agli algoritmi. In...

Creare un proprio marchio con il personal branding

I più esperti conoscono bene il principio dell’autopromozione. Molti postano regolarmente sui social media messaggi o fotografie scattate durante i viaggi, altri invece sono impegnati in progetti di beneficenza per poter, tra le altre cose, dare una bella immagine di sé. Adoperarsi per il miglioramento della propria immagine è un’attività che si chiama personal branding. Ma come funziona...